La lingua catalana

La lingua catalana, come l’italiano, lo spagnolo, il francese, il portoghese e il romeno è una lingua romanza, cioè proviene dal latino parlato dagli antichi romani. Inoltre ha subito l’influenza di altre lingue come l’ibero-vasco e le lingue appartenenti al ceppo arabo e germanico.
Nella seguente immagine si possono vedere le attuali aree in cui si parla catalano:

Il catalano si parla in cuattro paesi diversi:

  • Spagna (Catalogna, Comunità Valenzana, isole Baleari, frangia d’Aragona, el Carche)
  • Andorra
  • Francia (Catalogna del Nord)
  • Italia (Alghero)

Questa lingua è nata fra il secolo VIII e il IX, però i primi testi scritti in catalano si documentano a partire del secolo XII. Questi testi formavano parte di libri sulla legge, come il Llibre jutge, o su temi religiosi, come le Homilies d’Organyà
Grazie a Ramon Llull, famoso scrittore, filosofo, mistico e teologo maiorchino del secolo XIII, la lingua catalana acquistò prestigio, e più tardi arrivo ad essere la lingua ufficiale della Corona di Catalogna e Aragona, e questo le permise di diffondersi ad altri paesi e di far fama alla sua letteratura, con novelle cavalleresche como Tirant lo Blanc, scritto da Joanot Martorell, o l’anonimo Curial e Güelfa.
Però bisogna aspettare fino al principio del secolo XX perché il catalano inizi la sua normalizzazione e normativizzazione, sotto le regole del professore e linguista Pompeu Fabra.

Rispondi

¡Ayúdanos!

Cursdecatala.com está gestionada por una persona sola, y todos los contenidos son accesibles gratuitamente y sin anuncios: da tu soporte cliqueando uno o más de los tres siguientes botones

Aiutaci!

Cursdecatala.com è gestito da una sola persona, e tutti i contenuti sono accessibili gratuitamente e senza pubblicità: dai il tuo supporto cliccando uno o più dei tre seguenti pulsanti

Leggi articolo precedente:
L’inno catalano

L'inno della Catalogna si chiama Els Segadors (I mietitori), ed è riconosciuto come inno ufficiale della comunità autonoma catalana dal...

Chiudi